Le città sotterranee: Assisi, alla scoperta di una città segreta

by Ambra Antonelli

Assisi è nella memoria e nel cuore di tutti  la città di San Francesco: numerosi e fondamentali sono i ricordi indelebili della sua esperienza, non solo negli edifici più importanti come la Basilica a lui dedicata ma anche negli eremi e nei conventi più semplici.

Tuttavia, accanto all’itinerario che ripercorre il cammino del Santo e ricerca la sua eredità nel cuore dell’Assisi medievale, è possibile scoprire un percorso archeologico unico, spesso nascosto nelle fondamenta stessa della città “visibile” all’esterno.

L’Assisi umbra e romana, così vicina alla via Flaminia, era una città scenografica, tutta impostata su giganteschi terrazzamenti che costituiscono, ancora oggi, la base su cui la splendida cittadina medievale di oggi si appoggia.

Un simile itinerario è dunque l’occasione per riscoprire importanti resti di questa storia più antica con una visita guidata che si snoda dall’Anfiteatro, inglobato in un caratteristico quartiere medievale che ne ha conservato la forma ellittica, all’area archeologica della Cattedrale fino a quella del “Foro Romano”, nascosto sotto la piazza del comune e sovrastata dal bellissimo Tempio di “Minerva”.

Il nostro “viaggio nel tempo” scende infine nelle fondamenta di due importanti edifici, la chiesa di santa Maria Maggiore e Palazzo Giampè, per scoprire due Domus romane con all’interno, perfettamente conservati, preziosi e rari affreschi di epoca romana.

Proprio per il suo carattere di assoluta “novità” tale visita guidata deve essere organizzata con qualche giorno di anticipo per richiedere l’apertura di alcuni dei luoghi da visitare.

 

Per informazioni contattateci attraverso il modulo nel sito o telefonate ad Ambra Antonelli 333.77.42.587

Ti potrebbe piacere anche