Viaggiare in Umbria: il piacere del “particolare”

by Ambra Antonelli

E’ dalla cura del particolare che nasce la perfezione ed il piacere dell’opera d’arte: l’ideale sarebbe godere dell’insieme ma al tempo stesso non perdere i dettagli.

Troppe volte, all’uscita da una galleria d’arte o da un museo, ci siamo ripromessi di ritornare perchè di tutta quella bellezza non siamo riusciti a percepirne che una minima parte: tra tutti quei quadri, quelle sculture e  quelle opere meravigliose ci sentiamo persi, quasi non riuscissimo a fermare l’attenzione e lo sguardo.

Vale la pena allora farsi accompagnare in questo tragitto da chi per studio ma soprattutto per passione conosce i percorsi e può accompagnarvi tra le diverse sale di una collezione museale come all’interno di una chiesa e nell’intreccio dei vicoli meno conosciuti e più sorprendenti.

Questa è in realtà la mia idea di visita guidata: svelare  e condividere la bellezza della mia regione  con quella familiarità che tanti anni vissuti qui mi hanno concesso.

E’ un invito questo ad approfittare della vostra visita in Umbria per scoprire i suoi tesori più belli nelle chiese, nei musei (da non perdere la Galleria Nazionale dell’Umbria) tra le vie e le piazze delle sue città d’arte.

Ambra Antonelli – Guida Turistica della Regione umbria – 333.77.42.587

 

Ti potrebbe piacere anche